Forum di ritualità massonica
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Forum di ritualità massonica

Forum di ritualità massonica
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

 

 STORIA MINIMA DELL’AGAPE MASSONICA - 4a Parte

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin

Numero di messaggi : 37
Data d'iscrizione : 11.05.07

STORIA MINIMA DELL’AGAPE MASSONICA - 4a Parte Empty
MessaggioTitolo: STORIA MINIMA DELL’AGAPE MASSONICA - 4a Parte   STORIA MINIMA DELL’AGAPE MASSONICA - 4a Parte Icon_minitimeLun Mag 28, 2007 7:14 pm

ORAT (MENTRE IL MDC ESEGUE LENTAMENTE)
IL CIELO E LA TERRA E TUTTO IL LORO ESERCITO ERANO ORMAI COMPLETI,
IL SETTIMO GIORNO IL GRANDE ARCHITETTO AVEVA COMPLETATO L’OPERA SUA CHE AVEVA FATTO, COSÌ NEL SETTIMO GIORNO CESSÒ DA TUTTA L’OPERA CHE AVEVA COMPIUTO.
DIO BENEDISSE IL SETTIMO GIORNO E LO SANTIFICÒ, POICHÈ I.N ESSO AVEVA TERMINATA TUTTA LA SUA OPERA CHE EGLI STESSO AVEVA CREATO PER ELABORARLA.
MV CONSACRO LE VIVANDE CHE STIAMO PER CONSUMARE’ ED INVITO TUTTI VOI, CARISSIMI FRATELLI A VIVERE SPIRITUALMENTE QUESTAAGAPE, A LIBERARE IL VOSTRO ESSERE DALLE PASSIONI ED A GIOIRE DELLA SERENITA DEI SAGGI.
(AL FRATELLO SEGRETARIO VIENE CONCESSA LA PAROLA PER LA LETTURA DELLA TAVOLA ARCHITETTONICA TRACCIATA NELLA PRECENTE TORNATA D’AGAPE)


SEGR AGDGAU, IN NOME DELLA MASSONERIA UNIVERSALE, SOTTO GLI AUSPICI DEL GRANDE ORIENTE D’ITALIA NELL’ININTERROTTA SECOLARE CATENA, SONO PRESENTI ALL’AGAPE I LIBERI MURATORI CHE RESULTANO DAL LIBRO DELLE PRESENZE. APERTI I LAVORI, FATICOSAMENTE MA LIBERAMENTE IMPASTANO CON LA CAZZUOLA L’AMALGAMA‑ NECESARIA PER LA COSTRUZIONE DEL TEMPIO.
ESSI USANO GLI STRUMENTI RICEVUTI IN CONSEGNA DALLA LIBERA MURATORIA ED I MATERIALI MESSI A DISPOSJZIONE DALLA NATURA.
(CONSUMATO IL CIBO NECESSARIO, RAGGIUNTA L’ARMONIA, VENGONO CHIUSI I LAVORI SECONDO IL RITO)
(BREVE PAUSA)

MV FRATELLI DEDICHIAMOCI SERENAMENTE, IN SILENZIO AL NOSTRO LAVORO,
FRATELLO 1° SORVEGLIANTE DATE INIZIO ALL’AGAPE.

1°SOR FRATELLI, NESSUNO NASCE, MUORE O VIVE SOLTANTO PER SE, DIVIDIAMO COL NOSTRO FRATELLO DI DESTRA IL PANE DELLA TERRA, CONDITO COL SALE DELLA SAGGEZZA.

ORAT QUESTO PANE AZZIMO È IL PANE DELL’AFFLIZIONE CHE 1 PADRI DI MOSÈ MANGIARONO IN TERRA D’EGITTO; ERANO SCHIAVI E.FURONO LIBERI.

2°SOR IL CICLO SOLARE DEL GRANO, IL SUO MORIRE ED IL SUO RISORGERE CONFIGURA LA VICENDA UMANA ED INIZIATICA. COME IL SEME MUORE ED IMPUTRIDISCE NEL GELO DELLA NOTTE INVERNALE PREPARANDO IL GERMOGLIO PRIMAVERILE. COSÌ L’UOMO NEL MISTERIOSO SILENZIO DEL GABINETTO DI RIFLESSIONE MATURA LE FORZE PER AFFRONTARE GLI ELEMENTI E MERITARE L’INIZIAZIONE,

MV MANGIAMO IL FRUTTO DELLA TERRA, DELLA MADRE FECONDA, PENETRIAMO I MISTERI DELLA SUA ESISTENZA.

1° SOR ED ORA FRATELLI MESCIAMO IL VINO E PORGIAMONE AL NOSTRO FRATELLO DI SINISTRA.

ORAT LA SAPIENZA E’ UN VINO PREZIOSO E VECCHISSIMO (PROV. 8,13).

2° SOR COME IL, SOLE FECONDA IL SEME DELL’UVA COSI’ IL PRODOTTO DELLA VIGNA SIA IL FUOCO D’AMORE CHE ALIMENTA IL NOSTRO DIUTURNO LAVORO,

MV FRATELLI, BEVETE IL SUCCO ESTRATTO DAL FRUTTO DELLA VIGNA CHE FERMENTA NEI GRAPPOLI SOTTO LO STIMOLO FECONDATORE DEL SOLE.

(BREVE PAUSA)

FRATELLI MIEI, NEL CICLO VITALE DEL SOLE SI SUSSEGUONO IL GIORNO E 1A NOTTE, REGOLANDO L’ATTIVITA’ ED IL RIPOSO. COSÌ SI SUSSEGUONO LE STAGIONI; AL DESIDERIO INVERNALE DI FECONDITA’ RIPRODUTTRICE, SEGUE LA GLORIA DELLA RESURREZIONE PRIMAVERILE, LA MAGNIFICENZAOPULENTA DELL’ESTATE, LA SERENITA’ DELL’AUTUNNO COL QUALE, NELL’OFFERTA ALL’UOMO DELLA GAIA VENDEMMIA, IL CICLO SI CHIUDE ED UNO NUOVO COMINCIA.

ORAT CON LA LEGGE DEL RITMO, LA NATURA COSÌ TESTIMONIA‑ L’ARMONIA DEL GRANDE ARCHITETTO DELL’UNIVERSO.

MV FRATELLI, RACCOGLIAMOCI IN MEDITAZIONE, ANCHE IL SOLE DECLINA VERSO IL RIPOSO,

ORAT IL SOLE, SIMBOLO VISIBILE DELLO SPIRITO CON IL SUO CICLO RAFFIGURA L’UOMO. IL SOLE SPLENDE PER UN GIORNO O PER UNA STAGIONE, L’ALBA SUCCEDE AL TRAMONTO. IL GERMOGLIO SUCCEDE AL SEME CHE MUORE, L’UOMO OPERA DI GIORNO IN GIORNO: LA SOMMA DELLE SUE OPERE È L’INTERA ESISTENZA.
IL SOLE TRASCORRE IL SOLSTIZIO E DECLINA VERSO IL RIPOSO. ANCHE L’UOMO VÀ DA ORIENTE AD ORIENTE, DALLA TERRA ALL’ETERNITÀ, ANELANDO OPERE FECONDE COME IL SOLE CHE SUSCITA FIORI, FRUTTI E MESSI.

MV COME FU NEI TEMPI DEI TEMPI, COME SARÀ NEI TEMPI DEI TEMPI, IL SOLE HA SUSCITATO LA VITA..
1° SOR FRATELLI OFFRIAMO AL NOSTRO FRATELLO DI SINISTRA UN UOVO, CIOÈ IL SIMBOLO DELLA MATRICE DELLA VITA SUL PIANO DELLA MATERIA ED IL SIMBOLO DELLA RINASCITA SUL PIANO INIZIATICO, DOPO LA PAUROSA ESPERIENZA DEL SEPOLCRO E DEL V.I.T.R.I.O.L.

ORAT LA SUPERFICIE DELL’UOVO NON HA NÈ PRI.NCIPIO NÈ FINE. ESSA E’ SIMBOLO DELL’ETERNITA’ DELLA VITA,

2° SOR FRATELLI RIFLETTETE: L’UOVO E’ COME L’ARTE, PER GIUNGERE AL ROSSO DEL TUORLO, CHE RACCHIUDE IN SÈ LA QUALITÀ IGNEA ED AUREA, È NECESSARIO USARE LA FORZA DELLA VOLONTA’ PER SPEZZARE LA CORTECCIA, LA PRIGIONE SATURNIA, PER PENETRARE L’ALBUME, SIMBOLO DELLA QUALITA’ ANIMICA,

MV PER CONQUISTARE LA VERITÀ, DOBBIAMO GIUNGERE FINO AL SUO CENTRO. (ROMPE L’UOVO NEL PIATTO, IMITATO IN CIÒ DA TUTTI I FRATELLI).

ORAT FRATELLI, OGNI PROGRESSO VERSO.LA VERITÀ È TESTIMONIANZA DELLA FATICA UMANA NEI SECOLI. TUTTO VIVE, NULLA MUORE. DI LÀ DELLA MATERIA È L’ANIMA; DI LÀ DELL’ANIMA È LO SPIRITO, CIO’ CHE IN APPARENZA E’ DISTRUTTO RISORGE PERFETTA MENTE IN NUOVE FORME.
MV IL SOLE CONCLUDE OGGI UNO DEI SUOI INFINITI CICLI DI RINNOVAMENTO PERENNE, HA COMPIUTO L’OPERA FECONDATRICE; S’AVVIERA’ AL RIPOSO. LASCIA SULLA TERRA LA VITA CHE HA SUSCITATO. COSÌ OGNI ESISTENZA DI BUONE OPERE CONCLUDE IL SUO CICLO DAL TRANSITORIO ALL’ETERNO. NASCITA E MORTE, PRINCIPIO E FINE, ALFA ED OMEGA, PER LA RESURREZIONE, E LA VITA

ORAT I FRUTTI CHE IL SOLE. HA PRODOTTO NEL REGNO ANIMALE E VEGETALE, POSSONO ORA ESSERE OFFERTI ALLA GLORIA DEL GRANDE ARCHITETTO DELL’UNIVERSO QUALE SIMBOLICA AZIONE SACRIFICALE CHE CI RENDA PARTECIPI DELLO SPIRITO UNO.

1° SORFRATELLI; PRENDIAMO L’AGNELLO.

(PAUSA)

(DOPO ESSERSI ASSICURATO CHE TUTTI I FRATELLI HANNO AVUTO L’AGNELLO)

2° SOR L’AGNELLO, L’ARIETE CELESTE SOTTO IL CUI IMPULSO DI FUOCO IL MONDO FU CREATO E’ IL SIMBOLO DEL SACRIFICIO, MA ANCHE DELL’ETERNA COMUNIONE DELL’UOMO CON LA NATURA,

ORAT IL SOLE CONTINUA IL SUO CICLO E LE STAGIONI SI SUCCEDONO ANNO PER ANNO IN ETERNA COMUNIONE, PERCHE’ LO SPIRITO DIVINO DELLA NATURA “DISCENDE” CONTINUAMENTE NELLA TERRA E ATTRAVERSO LA MATERIA “RITORNA A SE STESSO”.

1° SOR INSIEME ALL’AGNELLO CONSUMIAMO LE VERDURE OFFERTE DALLA MADRE TERRA PERCHÉ CI RIFRESCHINO DURANTE IL NOSTRO DURO CAMMINO E L’OLIO, DONO DELL’ULIVO E SIM­BOLO DI PACE E CONCORDIA: CONSUMEREMO, DOPO, LA FRUTTA CHE RACCHIUDE IN SÉ, OLTRE AL GERME DELLA VITA, ANCHE LA DOLCEZZA DEL DOVERE COMPIUTO.

MV COME L’UOMO CONSUMA IL FRUTTO DEL SAPERE, COSI‘ NOI RINASCIAMO ALLA VERA CO­NOSCENZA CONSUMANDO I FRUTTI DEI, NOSTRI ALBERI: ESSI SONO IL PREZIOSO DONO DEL SOLE IN QUESTO GIORNO DI FESTA,

(SI MANGIA NEL PIÙ ASSOLUTO RACCOGLIMENTO, SENZA PARLARE E FARE COMMENTI.
I CIBI VENGONO SERVITI DAI FRATELLI DIACONI E DA ALTRI APPRENDISTI SOTTO LA GUIDA DEL MAESTRO DELLE CERIMONIE. DURANTE QUESTA ULTIMA PARTE DELL’AGAPE VERRANNO ESEGUITE MUSICHE APPROPRIATE ED IL FR ORATORE DARÀ LETTURA DI BRANI SCELTI.
DOPO CHE I FRATELLI HANNO TERMINATO DI MANGIARE LA FRUTTA: )
Torna in alto Andare in basso
http://laboratoriomassonico.blogspot.com/
 
STORIA MINIMA DELL’AGAPE MASSONICA - 4a Parte
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Forum di ritualità massonica :: Agape-
Vai verso: